La sora Camilla

Dovrei essere già a letto invece sono al pc ad ascoltare musica in cuffia e farmi film. Come sempre.  Nessuna voglia di dormire. Ho messo da parte il libro di poesie che stavo leggendo e me ne rimango qui a gustare quei pochi preziosissimi momenti di silenzio in  questa casa quando tutti sono già sotto le coperte. Ho bisogno di silenzi per adesso. Sarà che a scuola di voci ne sento fin troppe, tutte assieme, assordanti. E poi ci sono le voci nella mia testa quelle che mi ripetono 1.000 volte al giorno che sto facendo cazzate, ma quelle voci li’ non le ascolto neppure, che io le cazzate so farle per bene come poche cose nella vita, sono una specialista…
Ascolto aftermath dei Muse adesso.

“from this moment, from this moment, you’ll never be alone, the loneliness has gone now…”.

La scorsa settimana sono stata a vedere un loro concerto a Milano, per la seconda volta in vita mia. Wow… Potrei ascoltare Bellamy al piano per ore… Breve parentesi comunque, solo pochissime ore ma trascorse intensamente. Questa volta sono andata in compagnia di mia cugina, la minorenne, che sembra più adulta di me e non pare nemmeno mia cugina per quanto è bella.  Ne ho approfittato per staccare un po’ la spina e a qualcosa è servito anche se quella città mi destabilizza sempre. Ricordi vecchi, ricordi nuovi, comunque attimi che ti custodisci dentro gelosamente e che non voglio condividere qui. Mi sono concessa anche un po’ di sano shopping. Al mio rientro tutto come lo avevo lasciato. Un saggio a scuola da preparare, pensieri, responsabilità, casini vari. In questo momento io non posso cedere quindi  combatto sfoderando sorrisi che mi difendono pure abbastanza bene.
Non sono molto in pace con me stessa ultimamente. Non è uno dei miei periodi migliori. Conflitti interiori. Ho la testa in costante tilt, mille lucine accese contemporaneamente e nessuna biglia da lanciare tra le galassie. Solo scosse e luci psichedeliche.
Che gran casino.
E’ che mi sento con l’acqua alla gola. Scadenze. Mille scadenze. Domani sono in gita con un’altra classe (perchè prima ero la maitresse, ora sono diventata pure l’accompagnatrice- ufficiale, faccio progressi…). E poi ci sono questi qua, i parassiti… ma che volete da me??? Almeno lo capissi, almeno lo sapessi. Fate pace col cervello. Sapessero a scuola che mentre stiamo a recitare le preghiere del mattino ricevo  messaggi  di buongiorno da belle chiappe in mutande (….) io non ce la posso fare!  Brucerò all’inferno…già me le vedo le suore
li attorno al rogo con me in versione Giovanna d’arco. Che poi a me manco interessa…. Quell’altro from Naples è cotto a giorno alterni, oggi ad es è in modalità desaparecidos. Casiumani.it
come se non bastasse stasera the boy from London, quel gran figo del boy from London, se ne esce con ” I like you from day 1 “…
(and so my jaw dropped down in pratica.) “what? are you serious?”
O_o
Mi ha spiazzata. Secondo me si droga! e pesantemente pure…
Ora la domanda sorge spontanea…ma io che ho fatto di male in vita mia??
Sul serio, che poi se piaccio loro nello stato in cui sono adesso sono messi male.
Cmq la morale è solo una….Aveva ragione Teo

“tu sei come la sora Camilla, tutti te vonno nessuno te se pija”

tilt

 

 

 

 

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...