spartiacque

Non ho molta voglia di scrivere in questo periodo, ci sono cose che preferisco tener dentro, pensieri che custodisco, che sto incubando e che presto esploderanno. O forse implodo io. Prove tecniche di autodistruzione. Non lo so, forse in questo momento preferisco ascoltare piuttosto che parlare. Mi sento inghiottita da mille situazioni e io sto li ferma come una pedina su una scacchiera troppo grande per riuscire a decifrarne i contorni. E’ come se fossi spettatrice e al tempo stesso protagonista di un film di cui conosco già la fine. Ho perso le redini. Panta rei un cavolo.
qualsiasi mio progetto deve scontrarsi con la realtà dei fatti… Sto rinunciando a sonno, privacy e vita privata per amore di far star bene “lui” negli ultimi giorni della sua vita. Amore a volte è anche mettere un po’ da parte se stessi. Quel poco tempo che ci rimane assieme spero sia il più possibile confortevole…
come se non bastasse io continuo a star male da gennaio. Ho fatto approfondimenti e domani farò una tac di controllo. Ho paura. Tanta paura. Paura perché l’ago può oscillare da una parte o dall’altra. O è tutto, o è niente.  Se è tutto, allora sono guai davvero anche per me. Sono inquieta e mi sento fragile.
Per il resto mi divido tra scuola e amici. Per fortuna in questi giorni non sono mai stata sola. La città si e’ ripopolata di amici provenienti dal nord. Ho trascorso le sere in loro compagnia e mi è servito a distrarmi parecchio. Ho anche conosciuto un tipo, uno di Roma, ma che lavora all’estero. Amico di amici. Una di quelle bellezze sconvolgenti che ti lasciano ammutolito. Uno che ha anche la testa e la usa bene, che mi ha fatto dimenticare tutti i miei problemi in 24 ore. Lo avrei ascoltato per ore. Bello dannatamente e timido… Il suo aspetto mi ricordava il mio personaggio letterario preferito, Lucien Chardon, il protagonista delle illusioni perdute di Balzac…. lo so, è follia…o forse è magnetismo, attrazione, non so… So solo che io quelle labbra gliele avrei staccate a morsi. Non ho potuto fare mano di stampargli un bacio sul collo prima di salutarci. E’ ripartito oggi. Forse non lo vedrò mai più…Poco importa, mi ha fatto tornare la voglia di credere che esistano persone speciali capaci ancora di farmi provare qualcosa.
E poi ci sono i satelliti. Tre ragazzi che mi ronzano attorno da un po. Svitati secondo me, non so spiegarmi altrimenti come possano essere interessati  alla sottoscritta. Uno di loro  è proprio cotto. Li chiameremo  Napoli, Roma, Londra.
Napoli è il ragazzo modello. Gentile, dolce, premuroso, forse pure un po’ ingenuo, però manca di intraprendenza e secondo me è anche il classico tipo geloso e possessivo che io non potrei tollerare.
Roma, detto anche belle chiappe, è un esibizionista e narcisista senza pari. Mi ha deliziato di uno spogliarello memorabile, di cui tralascio i dettagli e s’è messo in testa che mi deve portare a letto. Belle chiappe nella sua superficialità mi fa ammazzare dalle risate, perché prende la vita con leggerezza e quasi quasi lo invidio pure….
Infine Londra. Lui è un ragazzo con una sensibilità senza pari, mi piacciono i suoi ragionamenti, le sue riflessioni, ma credo abbia una doppia personalità, è misterioso, ha dei lati oscuri che mi affascinano e mi respingono.
La verità è che non sono interessata a nessuno dei satelliti. Tuttavia, se domani mi diranno che non sto per morire quasi quasi faccio un biglietto e vado a trovare Lucien Chardon.
L’amore è folle.

Io pure.

 

 

Annunci

One thought on “spartiacque

  1. Ciao. Non sono più in WordPress e da nessuna altra parte. Se vuoi, potrai scrivermi una mail. Continuerò a seguirti. La mia storia di parole è finita come è iniziata. Si è seccato tutto ed ora torno nel mio Silenzio di sempre.

    Ciao.
    Stefano.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...