autunno, il giorno dopo

Il giorno dopo tutto ha sempre un altro sapore, un altro aspetto, un altro odore.  E’ così anche nei rapporti. Troppe volte il giorno dopo ho riconsiderato le cose, le persone, gli eventi.  A volte tutto sembra stupido dopo aver litigato e si torna a far pace, a volte invece tutto sembra così marcio dopo aver fatto l’amore. Siamo mutevoli, come le stagioni, come i sentimenti.
Io, lo sono da sempre, sono nata sotto il segno della luna. E così, il giorno dopo, dopo il messaggio di fritz, dopo i pianti e la rabbia, torna il sorriso,  mi guardo indietro e dico che non devo più starci male, quella non è più la mia strada. Non mi appartiene. Sul serio….Ho bisogno di altro. So di volergli ancora bene, una parte di me è ancora legata a lui, abbiamo riso tanto, siamo stati bene, sorrisi e passione, e poi tenebre, sempre così.
Oggi, il giorno dopo, sulla bilancia pesa più la delusione. Le parole scritte sabato non mi hanno lasciato molto… Non hanno avuto senso.
Forse ogni tanto ripensa al passato, chissà. Io adesso invece penso solo al futuro, e a quello voglio pensare.
Sono concentrata sulla scuola. cerco di far bene. e’ già passato un mese….volato. Devo ancora riuscire a tenere a bada i piccoletti all’asilo, a ci sto lavorando…sono più diffidenti….Tutto sembrerebbe far pensare che il mese di prova sia andato bene… vogliono affidarmi anche delle ore di francese, e ho anche saputo che i docenti vorrebbero frequentare un corso d’inglese tenuto da me. Se cosi fosse ne sarei lusingata.
Insomma la vita va avanti. Nei prossimi mesi voglio regalarmi un bel viaggio. Poi vorrei rimettere a posto casa mia e se trovo il coraggio torno anche ad abitarci da sola.
Si cresce, si progredisce, si fatica.
Cadono le foglie, i rami secchi…autunno…
cadere per rinascere.

FullSizeRender

Annunci

11 thoughts on “autunno, il giorno dopo

    • Ho passato anche io quella fase li. Nonostante io avessi subito una situazione creata da altri, avrei fatto un biglietto e sarei andata lì a Milano a riprendermelo. C ho anche pensato. Ne sarei stata capace, lo avrei anche perdonato. Poi sono rinsavita….il silenzio è l indifferenza di questi mesi mi hanno fatto riflettere….se nn ha rimorsi di coscienza, se non si è’ preoccupato di preservarmi e farmi star male, se riesce a farsi la sua vita lontano da me, allora non gliene frega nulla di me. Ho cercato di vedere tutto sotto un’ ottica diversa… Ma questo accade col tempo….forse è la troppa amarezza che mi tiene lontana. Ho dato troppo, tutto a chi nn lo meritava… Ti mando un abbraccio…ad ogni modo, preferisco evitarlo, so perfettamente che nonostante tutto quelle labbra sanno sempre come fregarmi….

      • Nel tuo caso c’è stato un silenzio che nel mio caso è stato lui a rompere per primo, dopo nemmeno 20 giorni. forse questa è la differenza più grande.
        Che situazioni di schifo però.

      • Non è detto, non è detto che non combatta pure lui con la voglia di richiamarti e che la vita di adesso non per forza sia migliore. Io un ultimo tentativo lo farei, almeno per non avere rimpianti. Dovesse andar male avrai la certezza di aver fatto la cosa giusta.

      • può darsi…certamente per rimaterializzarsi dopo 5 mesi, sarà stato combattuto. Sinceramente ci vuole un bel coraggio, e grandi doti da paraculo, che a lui non mancano. Una voce dentro di me lo risentirebbe pure, ma poi ce ne sono altre 99 che mi dicono di lasciar perdere. Del resto non credo che in tutto questo tempo i suoi sentimenti siano cambiati… Preferisco evitarlo, purtroppo davanti a lui sono sempre indifesa…

  1. Rimango sempre dell’idea che le persone che incontriamo, con cui abbiamo a che fare, che ci fanno sbarellare, e alla fine prendiamo delle fregature, fanno parte proprio della Vita stessa. Forse l’unica salvezza è la distanza, l’indifferenza, l’assenza in tutta la sua manifestazione e non so neanche se basta …
    Ci sono troppi vincoli in queste storie e ci vorrebbe solo un pò di saggezza per non farle diventare dei monumenti al dolore.

    • la distanza è un’arma a doppio taglio, come sai bene anche tu, pur evitando tutti i contatti e tutti gli incontri, queste “presenze” continuano a ripresentarsi nella testa, nel cuore, nei ricordi… forse serve solo a non farsi altro male. Boh, non lo so, vorrei avere tutte le risposte, ad ogni modo, nonostante abbia preso la mia decisione, so che si è portato via una parte di me.

      • Proprio vero ! Anche per me è lo stesso ! Ci sono in giro troppe anime gemelle o siamo noi sbagliati !!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...