“come stai?”

un “come stai” buttato li, che ti arriva sullo schermo del cellulare mentre stai facendo lezione, e pensi di aver visto male, che sicuramente il tuo cellulare avrà aperto una vecchia conversazione in modo del tutto casuale e subdolo. Invece no, guardi bene e la data, è un pugno allo stomaco. Sono passati cinque mesi, cinque maledetti sofferti mesi di silenzio. Come i funghi in autunno, così ricompare lui.
Intanto la mia testa è un cumulo di parolacce, offese, imprecazioni e maledizioni, poi il cuore comincia a urlare, a battere, un po’ accelera, un po’ si ferma, poi piango. Perché parole non ne ho. Ho lacrime. Lacrime di rabbia. Rabbia per chi entra ed esce dalla mia vita come se niente fosse, come se tutto sia lecito, come se tanto qui la porta fosse sempre aperta.
Mi sono chiesta se rispondergli o meno, dopo qualche ora cedo. Voleva sapere come va…e voleva farmi sapere che è qui, a Palermo. Non mi ha chiesto di vederci. Non ne ha il coraggio. e sa che sarebbe inopportuno. Non saprebbe reggere il mio sguardo, non saprebbe guardarmi negli occhi, non saprebbe affrontarmi, COME SEMPRE.
Sono stata molto fredda, quasi monosillabica. Pochi scambi di messaggi. Nessuna scusa naturalmente.

Sto male oggi. A dire il vero sto male da qualche giorno.  Lo sentivo che fosse qui, dico sul serio, Avevo una sensazione strana da quattro, cinque giorni.

non c’è un senso a tutto questo. sono solo capricci, non c’è una spiegazione dietro al suo messaggio, nessun pentimento. Forse la noia. Non so che fare…magari mando un messaggio alla ragazza delle arance. Del resto, i tuoi amici, o meglio, i miei amici , quelli che conosci qui ormai sono tutti impegnati. Il tuo miglior amico si è perfino fidanzato con una tipa che ha la stessa intelligenza di un tostapane e tu sei praticamente solo.
Evidentemente la tua missione nella vita è torturarmi. Avvicinarti, tornare, allontanarti, eliminarmi dalla tua vita, chiedermi di sparire, di non sentirci più, di non vederci più e poi mandare un msg come se niente fosse….

Ho il cuore a pezzi.
Sentirlo mi fa male.
Ieri sera sono andata a dormire dalla mia migliore amica, Stamattina non va molto meglio. Tra qualche ora riparte.
Ieri sera la mia amica mi ha guardato e mi ha detto :”sai, sei forte….se io sapessi che il mio ex fosse qui in giro e si fosse fatto sentire dopo questi mesi andrei in giro per tutta la città pur di trovarlo in qualche locale”.

No. Io non lo farò. Non muoverò un dito. Non farò niente. Ho già fatto di tutto per lui. Ora basta.

A quale scopo poi????
non credo sia cambiato nulla.

Ha solo scalfito una cicatrice. E’ solo egoista.

Annunci

2 thoughts on ““come stai?”

  1. E’ veramente dura ! Lo so e non lo immagino ! Credo che queste situazioni siano abbastanza frequenti e credo anche che avvengano proprio per il fatto che da ambo le parti non c’è mai un taglio netto, deciso, finale. Come la Morte da cui non puoi tornare indietro. Non capirò mai queste cose, sono incomprensibili, ma purtroppo fanno parte del genere umano che, più passa il tempo, meno lo capisco e rimango sempre più solo con le persone care vicino che sembrano il solo riferimento per continuare …
    Non so darti spiegazioni, ma tu segui sempre il tuo istinto. Non sbaglierai mai. Anche se ti sembra di sbagliare, evidentemente non è proprio così…

    Sii risoluta e vai avanti così.
    Cerca di cancellarlo per sempre. Non dal telefonino, ma dentro alla tua Anima.

    …Dopo il tramonto e la notte buia e colma di cattivi presagi, c’è sempre un nuovo risveglio diverso …

    Pensa ai tuoi bimbi e a quanto siano importanti per te. A quegli occhi che non sanno ancora tutto questo.

    Ciao.
    Stefano.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...