Rivincite

” i sentieri si costruiscono viaggiando” F. Kakfa.

Di nuovo a casa, di nuovo a Palermo, tra i miei amici di sempre, la mia vita di sempre, le abitudini di sempre. LA NOIA. Le settimane trascorse a Milano sono davvero  trascorse troppo presto, eppure ciò che è rimasto in me assume significati intensi, sorprendenti, nuovi.
Ho scavato a fondo fino a ritrovare l’anima. Torno più forte. Torno soprattutto serena, sensazione che avevo dimenticato da un po’, da troppo forse. Torno rincuorata e motivata. Il corso è servito a ricordarmi quanto valgo, quanto ci credessi un tempo, quanto ancora ho da lottare. Ho fatto scorte di fiducia, ho trovato conferme e adesso mi sento pronta a ricominciare. Confrontarsi con gli altri è sempre un modo per imparare. Ho riscoperto parole come “gratificazione”, “coraggio” “creatività” “convinzione”. Dove le avevo sepolte? perché sono arrivata a quel punto??? Me lo chiedo, ma solo ora riesco a guardarmi con occhi diversi. Ci credo di più. Adesso credo di potercela fare. E ce la metterò tutta per tirarmi fuori dai guai. Ultimamente, la mia testa era una giungla, adesso magari è la foresta amazzonica, ma ho imparato a conviverci. Quello che vedo quando mi guardo, è un’altra persona. Sono cambiati i miei occhi. Ho messo da parte la tristezza degli ultimi mesi. Ho chiuso a chiave le delusioni e il male ricevuto. Ho lasciato alle spalle un capitolo (bello/brutto) della vita. Non sentiremo più parlare di lui, forse sto cominciando perfino a odiarlo. Credo sul serio che mi faccia schifo.
E’ tempo di uscire dal guscio.
Ad ogni modo, a Milano ho lasciato un pezzetto di cuore; mi mancano le colleghe, i vecchi e i nuovi amici, perfino i docenti. Torno rigenerata, ed è solo grazie alla gente che ho incrociato sul mio cammino. Mi era già successo a Roma…Ricorderò le luci, ricorderò i calici, ricorderò le porte della metro, le corse, le piogge improvvise, le vetrine perfette, le serate, la zucchina inquietante dell’expo.
Ricorderò tanti occhi, belli, luminosi, vivaci. Ricorderò soprattutto alcuni sguardi, e alcuni me li porterò addosso come vestiti.
Ricorderò soprattutto che esisto….
che forse non sono la donna che vorrei essere, ma ci sto lavorando.
adesso sono quasi io, e giuro a me stessa che niente e nessuno potrà più farmi sentire “non abbastanza”.

donna-allo-specchio-picasso

Annunci

2 thoughts on “Rivincite

  1. …Finchè lo odi, lo ami ! Ricordalo ! Solo l’indifferenza ti salverà da quella storia. Sono contento che hai trovato le cose belle che hai scritto, e, sopratutto che hai incontrato persone che hanno saputo porgere una mano, e dato qualche speranza… Alla fine, nel bene e nel male, dipendiamo dal nostro prossimo. Tocca a noi crescere e saper discernere tra bene e male…
    Fai tesoro di questa bella esperienza .
    A presto.
    Ciao.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...