up and down

Sono arrivata domenica mattina e ad accogliermi ho trovato una pioggia battente. Ho sceso la scaletta dell’aereo pensando di andare a riprendermi la mia vita, quella che stava scivolando via dalle mie mani. Nonostante il maltempo ho deciso di fare un giro per la città. Avevo bisogno di pensare. avevo bisogno di perdermi. Bisogna perdersi per ricominciare. Ho ritrovato il mio sentiero, e mi ha portato dritto alle gallerie d’Italia a piazza scala.  Non riesco neppure a descrivere il mio stupore davanti alla bellezza delle opere del Canova, di Hayez, di De chirico e di Sartorio. Credo di esserne rimasta rapita. Sono rimasta per attimi lunghissimi a contemplare lo splendore di certe tele. Sono tornata a casa quasi “guarita” e non avrei potuto cominciare questa esperienza in modo migliore. Il  mio corso è iniziato il giorno successivo. Mi trovo bene, le mie colleghe sono simpatiche e l’attuale docente che si sta occupando del training è un tipo surreale. Praticamente è il sosia di Cesare Cremonini con qualche chiletto in più. A volte non riesco a guardarlo seriamente, mi aspetto che da un momento all’altro mi canti “50 special”. Comunque sto imparando un sacco di cose e mi sento meno capra rispetto a quando ho iniziato. Proprio quando stavo assaporando i miei momenti di libertà e serenità sono venuta a sapere che il mio cane è stato molto male.  Sta ancora poco bene a dire il vero, evidentemente a casa non sono in grado di gestirlo… sono anche stata tentata di prendere l’aereo e tornare a casa. se dovesse succedergli qualcosa io morirei. Per il resto, alterno momenti di euforia a profonda malinconia. Oggi in un momento di delirio ho mandato un sms all’amico fritz, volevo che sapesse che fossi qui. volevo dirglielo per non avere rimpianti. ovviamente non ho ottenuto risposta ma me lo aspettavo. In compenso qui ho molti amici di vecchia data e non mi annoio mai…..  credo che mi perderò anche domani….devo percorrere un altro pezzetto del mio nuovo pensiero…. devo liberarmi dei miei tarli….devo riempire questo vuoto….

voglio ancora trovarmi senza parole, incantata come davanti a un bassorilievo del Canova.

WP_20150614_117

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...