Stop, rewind… ( ovvero chi non muore si rivede)

Due rette parallele a volte si possono incontrare. Una domenica sera, al ristorante, all’improvviso, tra il gelo dei commensali. E’  PROPRIO LUI!!!! rewind…. stop.  Domenica pomeriggio, mi guardo allo specchio, scelgo di indossare il vestito di seta, quello blu col disegno in pizzo, che mi scivola bene sui fianchi, la giacca acquistata a Roma e il foulard turchese che mette in risalto i capelli scuri. Indosso i tacchi, sistemo quei ricci ribelli, metto il rossetto e spruzzo il mio profumo preferito. Più tardi per la degustazione in terrazza organizzata dalla mia migliore amica, voglio essere bellissima. Per lei è un evento importante, e io sono fibrillazione. Mi accompagnerà un’altra amica, e so già che incontrerò molta gente del settore.  Non vorrei proseguire la serata a cena, ma all’improvviso, “per caso”  arriva a sorpresa il “dottorino” di cui la mia amica è cotta. Ci si saluta, si chiacchiera e scappa l’invito a cena. Mi trovo costretta a dover accettare, per non deludere lei che spera di ricavare il numero di telefono del tipo. Controvoglia mi ritrovo nel bel mezzo di una tavolata piuttosto allegra dopo venti calici di rosso di Sicilia…il dottorino ci ha bidonate, ma la tavola è piena di altra gente. Prendo posto, sistemo la borsa, levo la giacca.

Qualcuno poggia la mano sulla mia spalla.

LUI: “CIAO!!!!!!”

IO: ” FRITZ?  Tu qui??? cosa ci fai qui?”

lui biascica parole senza senso, e anche se avessero avuto un senso comunque non lo avrei seguito. Per me in quel momento era come avere davanti un fantasma, un poltergeist, un bugiardo, uno stronzo.

“tu, sei qui e non me lo hai detto????” dico io col fuoco negli occhi, intanto a tavola l’atmosfera festosa si è appena interrotta, nessuno parla…per tutti, lui è il mio ragazzo…in quel locale lo conoscono come tale, ci hanno visto spesso li assieme…

rewind….. stop.

[esco da casa, degustazione, ristorante di controvoglia, incontro fritz che è a Palermo ma non me lo aveva detto]

Inutile descrivere la delusione, l’incredulità, l’odio che ho provato in quel momento. Lo avrei picchiato. L’ultima volta che ci siamo visti ero nel suo letto a Milano. Lui doveva essere negli stati Uniti. Lui era al tavolo di fianco al mio.  Bugie. Schifo. Vigliaccheria.
Scappo al bagno inseguita dalla mia amica. al mio ritorno lui è andato via. Comincia a scrivermi sms di scuse (patetiche). Non trovando riscontro decide di tornare indietro e aspettarmi fuori dal ristorante. Incredibile. Io non dovevo neppure andare a cena, io l’ho beccato lì! davvero le coincidenze non esistono?
La serata finisce in macchina sua a “parlare”,  sono parole sterili, l’ho già dimenticato ancora prima di salire su quell’auto. Mi ha nascosto che fosse qui. Che vuoi che dica? parla già tutto da se. Si arrampica sugli specchi, poi finisce a parlare di distanze, di storie che non possono funzionare, che mi farebbe soffrire ecc ecc. Surreale. Parole vuote. Vorrei urlare, vorrei piangere, vorrei fargli provare lo stesso male. Vorrei dirgli che non gli credo. Gli dico solo che è una “merda”. Gli dico che si deve dimenticare di me.

Torno a casa, credo di aver pianto un po’, ma dopo tutto  ero felice di avergli vomitato ciò che pensavo. Adesso sono libera, sono veramente libera. Adesso è tutto finito. Nonostante continui a ricevere suoi sms di scuse, ho preso la mia decisione.
E’ tutto così squallido, tutto così finto. Io voglio respirare. Aria buona.  Voglio silenzi adesso. Voglio un abbraccio.

Sono solo scossa e davvero sconvolta dal fatto di essermi trovata nel posto giusto, al momento giusto, di avergli fatto fare la figuraccia peggiore della sua vita. Un po’ me la godo. Gli sta bene.

Oggi me la rido. Tra qualche giorno partirò. Bye Bye Fritz.

stop…. forward…..

inizia la musica. per me è ancora ROCK!

rewind

Annunci

6 thoughts on “Stop, rewind… ( ovvero chi non muore si rivede)

  1. scusami ma è facile dire la merda di una persona cosi. Sarebbe la cosa piu semplice da dire. E credo che tu voglia che te lo si dica come fa la gentildonna qua sopra.
    Però credo anche che una parte invece desideri che qualcuno/a ti si sieda accanto e ti faccia capire che in fondo quell’uomo non è la merda di cui parli. E che se ne parli a quel modo è solo per la gran rabbia e per il dolore che ti ha causato. Perche se fosse solo merda e sangue e piscio e altro vorrebbe dire che hai buttato via un sacco di tempo e vita e amore ed energie e dolcezze e lacrime. E che tu sei sbagliata. Come lui.
    Io penso che invece quello che tu hai vissuto è amore. Ne hai dato tanto e ne hai ricevuto.
    La fine della vostra storia (ma è poi finità??) forse è di merda. Si.
    Ma quella.
    Solo quella
    Non lordare una bella cosa che comunque hai vissuto con pensieri che non sono degni di te.
    Sorridi. E pensa a ciò che è stato. Bello.
    E poi guarda avanti (a me intendo…:))

    • In questo momento è difficile salvare i ricordi piacevoli, mi ha ferito molto e sono arrabbiata. Mi sento usata e deturpata… Non so se ci sia stato amore…ad ogni modo, io ci avevo creduto, ho dato tutta me stessa, tutta l’anima, come sempre… Evidentemente non basta…. Grazie per il sostegno le tue parole mi sono molto d’aiuto 😘 ps… Giuro che cercherò di ricavare la tua è mail…prometto!

  2. La Vita qualche volta ci inganna, ci mette alla prova, ci tende delle trappole. Il fatto di essere esplosa, di avergli detto il fatto suo, d’esser contenta della tua piccola rivincita, non nasconde le ferite, non guarisce, … Ti ammazza e basta ! Sono prove, prove di sopravvivenza in un mondo crudele, popolato più da bestie che da esseri pensanti. Non credo al caso ! Che ci faceva Fritz tra i piedi ? Perché hai dovuto inciamparci di nuovo ?

    La Vita qualche volta è maligna !

    Ciao e … Speriamo sia finita !

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...