Femmina

Questa mattina dopo essermi svegliata, mi sono guardata allo specchio e mi sono piaciuta. Non accade  quasi mai, eppure oggi mi sono sentita “femmina” e orgogliosa di quello che sono. Le donne hanno uno strano rapporto col loro corpo. Abbiamo specchi deformanti e menti distorte. Gli occhi non ci mostrano mai quello che siamo veramente. Non siamo mai come vorremmo. Siamo sempre giudici troppo severi, la realtà non corrisponde mai all’immagine che abbiamo di noi stesse. La gente per fortuna ci percepisce meglio di come ci vediamo noi e questo l’ho imparato col tempo. In questo periodo, dopo la fine della storia con Fritz, mi sono sentita “sbagliata”, brutta. insignificante… Poi deve essere successo qualcosa, forse è vero che dopo che si tocca il fondo si risale. E io adesso sono in superficie, superstite, davanti a me ho il mare. Posso navigare , posso andare ovunque io voglia.  Il mio compagno di viaggio, sono io.. naufraga ma ancora a galla.
e se devo continuare questo viaggio, devo volermi bene, devo guardarmi con occhi diversi. Ho riflettuto a lungo e ho deciso che devo amarmi. Non mi amo mai. Invece stamattina era tutto diverso. In quello specchio c’ero io. Lunghi capelli ondulati che si appoggiano sulle mie anche, occhi scuri grandi con ciglia lunghe, un naso piccolino e una bocca ciliegia, carnosa. Forse la parte migliore di me. Sono femmina, nei miei fianchi, nelle mie curve sinuose, nei miei seni grandi. E mi piace accarezzare la mia pancia sempre più asciutta dagli esercizi degli ultimi giorni e poi guardarmi  con soddisfazione e osservarmi, e forse si…dopo tutto non sono così male. Dopo tutto siamo sette miliardi nel mondo.  E chi se ne frega di Fritz… vada al diavolo.  Sto ancora raccogliendo i pezzi, ma sono una guerriera, sono una donna, e oggi posso dirlo, si… io oggi mi amo!

goya11

Annunci

8 thoughts on “Femmina

  1. in parte ti invidio perchè io, proprio come diceva il grande Freak Antoni “dopo aver toccato il fondo comincio a scavare”.
    Ritrovare se stessa è comunque un passo mica da niente. Ti ami dici. Di sicuro ti amo io. Anzi quando ti deciderai a venire a cena con me? Resta la circostanza che noi siamo fatti della stessa sostanza dei nostri sogni e quindi mon amour cerca di cullarli allo stesso modo in cui curi il tuo corpo. Perchè fintanto che essi saranno speciali, lo sarai anche tu.
    french kiss

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...