Nessun’arancia è uguale alle altre

“Nessuna arancia è uguale alle altre, Jan Olav. Neanche due fili d’erba si assomigliano esattamente. E’ per questo che sei qui ora.”
Mi sentivo stupido. Non riuscivo a capire cosa volesse dire. “Cioè, perchè le arance non sono uguali?”
Lei disse: “Non sei venuto fin qui a Siviglia per incontrare ‘una ragazza’. Avresti fatto tanta fatica per niente, perchè l’Europa brulica di ragazze. Ma sei venuto per trovare me. E di me ce n’è una sola. Neanch’io ho mandato una cartolina a ‘un uomo’ a Oslo. L’ho mandata a te. Ti ho chiesto di essermi fedele. Ti ho chiesto di mostrarmi un po’ di fiducia”.
Restammo seduti a parlare fin dopo che il caffé aveva chiuso. Quando poi ci alzammo, lei mi tirò vicino al tronco dell’arancio sotto il quale eravamo seduti, o forse fui io che la spinsi, non mi ricordo bene. Ma fu lei a dire: “Ora puoi baciarmi, Jan Olav. Perchè ora finalmente sono riuscita a catturarti”.
Le misi le mani sulle scapole e la baciai leggermente sulla bocca. Lei disse: “No, devi baciarmi come si deve! E poi mi devi abbracciare”.

tratto da Jostein Gaarder, la ragazza delle arance, per me è uno dei brani d’amore più belli di sempre… Auguri a chi ancora crede nell’amore…. io ho smesso

!bampw-black-and-white-fruit-grapefruit-orange-Favim.com-195745

Annunci

6 thoughts on “Nessun’arancia è uguale alle altre

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...