19.19

Ci siamo conosciuti il 19 aprile 2.000; ho pensato bene di mandargli l’ultimo sms il 19 febbraio alle 19.19. Non lo sentivo già da mesi, il mio sms era solo una formalità. Gli ho scritto che a questo punto non c’era molto altro da aggiungere. Non mi ha risposto. Neanche i principi più coraggiosi sanno affrontare le principesse incazzate. I draghi si, le principesse incazzate decisamente no. Forse il mio principe starà giocando a carte con Shrek, non so. Fiumi di delusioni, perché l’ultimo aggettivo che gli avrei mai affibbiato è quello del vigliacco. Sparire non è il modo giusto per chiudere un rapporto, specie se ci si conosce da anni. Adesso se penso a lui, vedo un codardo. Nessuno mi ripagherà per il male gratuito, per la sua indifferenza. Lui, che fino a qualche mese fa, mi implorava di non sparire mai dalla sua vita…Che riso amaro adesso. 
credo solo di aver sprecato tanti anni della mia vita. Solo oggi mi rendo conto di quante cose mi sia fatta sfuggire per aver dedicato il mio tempo a lui, e per avergli dato tutte le mie attenzioni. Dio, ma si può fingere per 13 anni? ma si può fingere fino al giorno prima affetto e poi sparire così????? Io non lo so, io non ci credo che non mi pensi più. Non credo che quello che gli sta attorno non gli ricordi me. Forse ha l’alzheimer precoce. No, è solo stronzo. ammettiamolo.
Oggi ho fatto lo stronza pure io. Ho staccato un biglietto per Roma, con la mia migliore amica. Lui abita li, e lui non lo saprà mai che sono li in vacanza. Roma è la città che amo più al mondo e di certo non la odierò a causa sua. Però sadicamente ci godo un po’ nel sapere di essere li e non dirglielo. Se lo sapesse si arrabbierebbe….Volevi sempre avere il controllo di tutto. Ora la mia vita la controllo io, e ho deciso perfino il momento giusto per la fine della storia.

19.19.

 

suona perfino carino

.Immagine

 

Annunci

9 thoughts on “19.19

  1. Tredici anni, mica briciole… Ma dopotutto “il pane a chi non ha i denti”, giusto?
    Troverai di meglio, c’è sempre di meglio. L’importante è non rinchiudersi nell’amarezza.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...