Amarcord

E quando la luce si fa fioca, ti abbandoni ai ricordi. E’ un lento incedere nei percorsi dei miei due ultimi anni di vita.Tra pochi giorni dovrò tornare a casa mia e dire arrivederci alla casa d’infanzia, la piccola oasi in questo deserto che pur mi appare caotico.
Ancora una volta col sacco in spalla e quel che sarà sarà.
E’ già tempo di bilanci, sono stati mesi complicati. Ho vissuto negli ospedali, ho atteso cambiamenti mai arrivati, e ho detto addio a due persone per me importanti.
A fatica sono riuscita a voltare pagina e ho cercato di rimuovere quei baci bugiardi sul mare in tempesta, una domenica di dicembre.
Ma il mio grande amore, proprio no,non ce la faccio a lasciarlo andare via.

13 anni non li dimentichi, l’altra metà di me, non riesco ad accettare che porti all’altare un’altra. Che ami lei, che non mi abbia mai dato una possibilità reale, eppure ci abbiamo creduto entrambi.
E’ sempre stato così, io sono quella  che c’è sempre stata, ma accanto a te, non c’ero io.
Ti sento sempre più distante, ti sento sempre meno complice. E questo freddo dentro adesso ce lo portiamo insieme.
Non sono la tua amica, non sono la tua ragazza, mai stata la tua amante, non so neppure cosa siamo, però siamo stati e siamo ancora.
E io avrei mollato tutto per te, ti avrei seguito ovunque.
Ho giurato a me stessa che questa storia finirà presto, che devo lasciarti andare, perchè adesso devi farti la tua vita.
Perché non vuoi che me ne vada?  Perché vuoi che rimanga? Non mi hai mai scelto.
Adesso devo trovare qualcuno che scelga me, solo me, e che non abbia dubbi o indecisioni.
Nessuno sarà mai come te, e nessuna sarò io. Ma adesso non ce la faccio, non voglio che la tua assenza diventi un’abitudine, non voglio attendere settimane per sentirti, non mi va…Preferisco perderti per sempre.

Anche se il per sempre, il vuoto, mi uccide.
Come  si può fuggire dall’amore?
Come si può fuggire dai ricordi?

Immagine

Annunci

3 thoughts on “Amarcord

  1. Sono tornato a fare un altro commento.
    Perché il tuo post mi girava in testa.
    Devo dire che mi hai commosso.
    Molto.
    Stupenda sensibilità.
    Ti sono ancora più vicino.
    Ciao.
    Stefano.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...