Distanze.

Vi è mai capitato di avvertire una situazione a distanza? telepatia la chiamano….sesto senso se preferite. Io non ci credevo, almeno fino a qualche anno fa; dopo aver conosciuto il mio papà Gambalunga, mi sono ricreduta.
Oggi a pranzo decido di chiamarlo, e accade raramente che lo chiami a quell’ora. Non ricevo alcuna risposta, stasera vengo a sapere di un grave lutto in famiglia. Lui era abbastanza sconvolto, lo conosco bene, meglio di qualsiasi altra persona sulla faccia della terra, quando soffre non parla…lui tiene tutto dentro. Tra me e lui c’è sempre il mare. Io qui, in questa isola, lui a Roma. Ci conosciamo da anni e non ci siamo mai visti. Abbiamo vissuto due vite praticamente parallele, abbiamo camminato accanto,  ci siamo quasi sfiorati, ma mai incrociati. E’ il nostro patto, non ci vedremo mai,  eppure siamo inseparabili. Stasera soffro un po’ nel non potergli stare accanto come vorrei, credo che avrebbe bisogno di me. Mi si stringe il cuore. So che c’è la sua ragazza accanto, e questo mi rende più tranquilla, ma mi sento impotente. Non posso fare niente per lui e lui ha sempre fatto tanto per me.
Un giorno racconterò di questa storia assurda, ma non stasera…sono un po’ scossa. E’ stata una giornata emotivamente pesante. Ho saputo che mio zio a  pochi mesi dall’operazione non sta ancora bene e stiamo scongiurando che non si verifichi dell’altro….Non voglio neppure pensarci, ho troppa paura che anche lui, dopo mio padre, mi lasci.

E io mi sento troppo fragile. ho bisogno di un punto di riferimento, di un appiglio. E’ come stare in mezzo al mare in tempesta senza salvagente. Ho bisogno di avere un senso di protezione che attualmente non ho, sono io a farmi carico di tutto quello che succede in casa in questo momento.
Come se non bastasse stasera è tornato Fritz all’attacco. E no! la gente non può entrare e uscire dal cuore. Non sono un burattino. Ormai è fuori dalla mia vita…anche se mi fa sempre ridere un sacco. Non voglio più stare male per nessuno.
E al diavolo il salvagente…. in fondo so nuotare più che bene….

Immagine

Annunci

6 thoughts on “Distanze.

  1. Beh, anche io, tanti anni fa, ho avuto una storia come la tua.
    Sono storie evanescenti che lasciano il segno dentro più di tante altre.
    Non sentirti sola, da quello che descrivi mi sembri abbastanza solida per ‘navigare’ in questo mare molte volte fatto illusioni.

    • questa storia è stata la mia ancora di salvezza in tanti momenti, io e lui siamo due personalità forti, e ci vogliamo realmente bene, per questo dura da così tanto tempo…ad ogni modo, io sono una roccia e non mi arrendo mai……grazie per il sostegno!

  2. Quanta forza e coraggio devi avere per portare ancora avanti dopo tanti anni una relazione del genere! Non è da tutti! Posso capire le tue parole, anche io ho vissuto un rapporto a distanza, con l’unica differenza che io per paura l’ho lasciato andare…
    Continua a nuotare, non serve il salvagente…

    • grazie per aver condiviso con me la tua esperienza…Serve tanta forza, si, ma ogni sforzo è ripagato dall’affetto immenso che lega me a questa persona. Di sicuro abbiamo avuto i nostri momenti di crisi, ma ci siamo sempre ritrovati. Credo che un giorno dovrò lasciarlo andare anche io,è inevitabile, ma al momento preferisco non pensarci….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...